Gioielleria Senatore: una storia di famiglia

Gioielleria Senatore - Ingresso

La storia della Gioielleria Senatore ha inizio intorno alla metà degli anni ’50 del secolo scorso.

La maestria di Vincenzo Senatore nella riparazione degli orologi lo indusse ad aprire una bottega in piazza Felice Baldi, a Cava de’ Tirreni.

Era il 1960.

 

Fin dai primi giorni di apertura di quella piccola bottega, Carmine, figlio di Vincenzo, coadiuvava il papà che lo iniziò all’arte dell’orologiaio. Gli trasmise così i primi rudimenti dell’oreficeria.

Nel 1987 Vincenzo “l’orologiaio” lascia al figlio Carmine una onerosa, ma preziosissima eredità.

Armato del forte ricordo del papà, Carmine desidera continuare l’idea dell’ampliamento e allestisce i nuovi locali in Piazza Olmo di Santa Lucia con la determinante collaborazione dell’amata Filomena. Quel negozio non ha mai perso l’immagine del suo fondatore Vincenzo “l’orologiaio” e la sua presenza nei nuovi locali non è mai mancata.

Nel 2003 il sogno di Carmine si realizza con il ritorno negli stessi locali che furono la bottega iniziale dell’attività di famiglia. Nel giorno dell’inaugurazione, il 28 settembre, all’apertura del negozio è stato posto con fierezza anche un quadro raffigurante Vincenzo “l’orologiaio”, che ancora oggi è lì come supervisore di quanti amano e portano avanti la sua vecchia arte e la sua storica attività.

Arriva il giorno in cui Carmine decide di passare il testimone ai figli Lucia e Vincenzo, che con la mamma Filomena aprono l’attuale impresa, la “GIOIELLERIA SENATORE” .

Resta il tempo di tornare a quando le lancette di un orologio rappresentavano un’altra sfida e di continuare  l’arte di papà e la sua: “l’orologiaio”.

Carmine Senatore
Filomena
Lucia Senatore
Vincenzo Senatore
Filomena